Traduzione giurata a Pinerolo e in tutta Italia

TRADUZIONI GIURATE e relativa LEGALIZZAZIONE/APPOSIZIONE POSTILLA. Si effettuano traduzioni per tutta Italia e in tutto il mondo.

La traduzione giurata è composta dalla traduzione e asseverazione. Di seguito può essere richiesta la  legalizzazione o la postilla.

La procedura è, quindi:

il traduttore traduce e fa asseverare il documento presso il Tribunale  e fa apporre la (a)postilla /legalizzazione presso la Procura della Repubblica .

Per poter presentare la traduzione giurata, è bene sapere che lo Stato Italiano richiede sempre la traduzione del testo in lingua italiana, anche se il cliente necessita di una traduzione, ad esempio, dallo spagnolo all’inglese.

Si possono effettuare traduzioni per cittadini italiani e stranieri residenti in tutta Italia e nel mondo. Non è necessaria la residenza nella città ove ha sede il Tribunale in cui si effettua l’asseverazione.

Cosa è l’asseverazione di perizie e traduzioni

La traduzione di un documento, per acquistare carattere di “ufficialità”, deve essere asseverata. La traduzione asseverata di un documento viene anche comunemente chiamata “traduzione giurata” o “traduzione certificata” (dall’inglese certified translation) o “traduzione ufficiale” (dall’inglese official translation).

Competenza

Il traduttore che ha redatto la traduzione del documento deve presentarsi personalmente davanti al Cancelliere del tribunale e firmare un apposito verbale dopo avere giurato di aver bene e fedelmente assolto l’incarico affidatogli.

Che cos’è la legalizzazione

La legalizzazione costituisce la fase successiva all’asseverazione, nel caso in cui il documento sia destinato all’estero, e serve appunto a renderlo ufficialmente valido a livello internazionale. Consiste nell’apposizione di un ulteriore timbro da parte della Procura della Repubblica, con il quale si autentica la firma del Cancelliere che ha sottoscritto l’asseverazione.

Paesi in cui è richiesta la legalizzazione: Canada, Brasile, Uruguay, quasi tutti gli stati africani (esclusi Sudafrica ed un paio di stati minori) e la maggior parte degli stati dell’Asia (esclusi India, Giappone, repubbliche ex sovietiche e Mongolia). 

Che cos’è l’ apostilla

L’ apostilla è utilizzata per quei Paesi che hanno sottoscritto la Convenzione dell’Aia del 5 ottobre 1961 relativa all’abolizione della legalizzazione di atti pubblici stranieri e deve essere richiesta alla Procura della Repubblica.

Annunci