Post in evidenza

DTC è stato riconfermato Centro ufficiale preparazione esami Cambridge

 Anche quest’anno siamo stati confermati Centro Preparazione esami Cambridge!
Gli ultimi due anni sono stati condizionati dalla pandemia e il mondo della scuola e dell’insegnamento hanno vissuto situazioni particolarmente difficili, affrontando prolungati periodi di riorganizzazione ed adattamento. Le scuole sono rimaste chiuse lo scorso anno per un periodo lunghissimo in tutta Italia e anche quest’anno si sono alternati dei periodi di apertura e chiusura.
Nonostante le difficoltà siamo riusciti comunque a seguire i nostri studenti nel loro percorso di apprendimento e certificazione delle lingua inglese.
Tantissimi studenti hanno ottenuto una certificazione Cambridge Assessment English in questo anno accademico e siamo felici di celebrare l’anno complesso, ma di successo.

Post in evidenza

Annuncio apertura corsi

Per ulteriori informazioni:

Corso di chitarra per ragazzi

ETÀ STUDENTI

I nostri corsi sono aperti agli studenti della scuola secondaria di primo e secondo grado.

Quali corsi?

Chitarra elettrica, ritmica e solista:

  1. struttura e lettura rigo musicale
  2. solfeggio parlato
  3. scale maggiori e minori
  4. accordi
  5. ritmica
  6. solista

Materiale necessario per lo svolgimento del corso

Chitarra (acustica o elettrica)

Quaderno musicale

Le partiture verranno fornite dalla scuola

Insegnante

Il nostro insegnante è Sergio Fox, professional musician.

Polistrumentista: guitar, guitar bass, piano

Generi: pop, rock, soul, blues, jazz club, piano bar

Visitare il Regno Unito dopo la Brexit

Come raggiungere la Gran Bretagna

Visitare il Regno Unito dopo la Brexit

View from Victoria Tower of the Houses of Parliament, the River Thames, Westminster and Westminster Bridge, with the London Eye in the distance, London. Credit VisitBritain/Andrew Pickett

Cosa devi sapere per entrare nel Regno Unito e visitare Gran Bretagna e Irlanda del Nord da UE, EEA e Svizzera 

Se sei un cittadino UE, EEA o Svizzero, controlla il sito web ufficiale del governo britannico prima di partire.

Documenti di identità e visti

I cittadini UE, EEA o Svizzeri hanno bisogno del visto per viaggiare nel Regno Unito?

Se sei cittadino UE, EEA o cittadino svizzero puoi viaggiare nel Regno Unito per vacanze o viaggi brevi senza bisogno di visto. Puoi entrare nel Regno Unito utilizzando un passaporto valido per tutta la durata del soggiorno nel Regno Unito.

Le carte d’identità UE, EEA o svizzere saranno ancora valide?

Non potrai più utilizzare la tua carta d’identità UE, EEA o svizzera per entrare nel Regno Unito dal 1 ° ottobre 2021 a meno che tu non abbia:

In questi casi, puoi continuare ad utilizzare le carte d’identità nazionali per entrare nel Regno Unito almeno fino al 31 dicembre 2025.

Per altri casi non specificati, controlla se hai bisogno del visto per entrare nel Regno Unito.

I cittadini UE / EEA / svizzeri possono ancora entrare nel Regno Unito con un passaporto con validità di almeno sei mesi?

Se sei un cittadino UE /EEA / svizzeri devi fornire un passaporto o un documento di viaggio valido. Il passaporto dovrebbe essere valido per tutta la durata del soggiorno nel Regno Unito.

Per quanto tempo i cittadini dell’UE, del EEA e della Svizzera possono rimanere nel Regno Unito senza visto?

Dal 1 ° gennaio 2021, il Regno Unito ha implementato un nuovo sistema di immigrazione basato su punti.

Con il nuovo sistema, se sei cittadino UE, EEA o svizzero, puoi continuare a visitare il Regno Unito senza richiedere un visto e, nella maggior parte dei casi, potrai rimanere fino a sei mesi. Puoi partecipare ad un’ampia gamma di attività, comprese attività legate al business come riunioni, eventi e conferenze.

Se ti rechi nel Regno Unito per svolgere attività commerciali dal 1 ° gennaio 2021, puoi verificare se è necessario un visto prima del viaggio consultando questo sito: https://www.gov.uk/check-uk-visa.

Puoi anche controllare le regole per i visitatori del Regno Unito, che elencano le attività che si possono svolgere nel Regno Unito senza visto: https://www.gov.uk/guidance/immigration-rules/immigration-rules-appendix-v-visitor .

Inoltre, se sei cittadino UE, EEA o svizzero in viaggio nel Regno Unito dal 1 ° gennaio per lavorare o studiare, dovrai verificare se sei ideoneo o se necessiti di un visto online, prima di entrare nel Regno Unito. Scopri di più su come entrare nel Regno Unito dal 1 ° gennaio 2021.

I cittadini UE / EEA / svizzeri che visitano il Regno Unito potranno ancora utilizzare gli eGates?

Puoi utilizzare gli eGates automatici negli aeroporti in cui sono disponibili a condizione che il  passaporto abbia un simbolo biometrico sulla copertina e che tu abbia almeno 12 anni d’età. L’utilizzo degli eGates è generalmente più veloce. Scopri come superare i controlli di frontiera il più rapidamente possibile.

I viaggiatori dovranno compilare un ESTA? In caso affermativo, ci saranno dei costi legati al modulo ESTA?

Come parte della transizione graduale che durerà fino alla fine del 2024, il governo introdurrà un programma di autorizzazione elettronica di viaggio (ETA) come parte dei piani per garantire che tutti coloro che vengono nel Regno Unito abbiano il permesso di farlo prima di iniziare il viaggio. Si prega di verificare la presenza di aggiornamenti, poiché ulteriori dettagli su questi accordi verranno forniti a tempo debito.

Il governo introdurrà le autorizzazioni elettroniche di viaggio (ETA) anche per i visitatori e i passeggeri in transito nel Regno Unito che attualmente non hanno bisogno di un visto per soggiorni brevi o che non hanno già uno stato di immigrazione prima del viaggio.

Bambini e ragazzi in età scolare che visitano il Regno Unito

La “List of Travellers” sarà ancora disponibile?

Dal 1° ottobre 2021 List of Travellers’ scheme ” non sarà più disponibile.

I bimbi e i ragazzi in vacanza studio in Gran Bretagna devono utilizzare il passaporto?

Sì, anche i bambini che viaggiano nel Regno Unito per corsi di lingua avranno bisogno di un passaporto dal 1 ottobre.

Attraversamento del confine aereo, ferroviario e marittimo

Quale è l’impatto sull’attraversamento del confine aereo, ferroviario e marittimo?

Non è cambiato nulla ai valichi di frontiera/traghetti in seguito all’uscita della Gran Bretagna dall’UE
Per ulteriori informazioni sui diritti di viaggio e dei passeggeri e sulle misure in atto per ridurre al minimo i disagi, consultare la pagina informativa ufficiale del governo.

A causa delle restrizioni Covid-19, un sistema di semafori si applica ai visitatori che vogliono viaggiare in Inghilterra, Scozia, Galles e Irlanda del Nord da altri paesi, con ogni paese classificato come Verde, Ambra o Rosso. Per ulteriori informazioni si prega di visitare il sito Know Before You Go.

Come saranno gestiti i controlli alla frontiera quando i passeggeri arriveranno dall’Irlanda?

La Common Travel Area (CTA) è un accordo di lunga data tra il Regno Unito, le dipendenze della corona (Jersey, Guernsey e Isola di Man) e l’Irlanda che precede l’adesione britannica e irlandese all’UE ed è non dipende da esso. Di conseguenza, non ci sono controlli di routine sull’immigrazione sui viaggi dall’Irlanda al Regno Unito, senza alcun controllo sull’immigrazione sul confine terrestre tra Irlanda del Nord e Irlanda. Il governo continuerà a lavorare a stretto contatto con i partner del CTA per facilitare i viaggi legittimi all’interno del CTA mentre affronta l’abuso di questi accordi. I visitatori possono consultare la pagina ufficiale per ulteriori dettagli.

Le Isole del Canale, comprese Jersey e Guernsey, saranno esentate dall’obbligo del passaporto?

Le Isole del Canale, comprese Jersey e Guernsey, fanno parte della Common Travel Area (CTA) del Regno Unito e pertanto mantengono gli stessi cambiamenti e gli stessi standard di controllo dell’immigrazione del Regno Unito.

Copertura sanitaria per i cittadini UE che visitano il Regno Unito

I cittadini dell’UE possono ancora utilizzare la tessera europea di assicurazione malattia (TEAM)? In caso affermativo, per quanto tempo sarà valida la carta?

Se sei un cittadino proveniente da un paese UE, in caso di malattia o emergenza medica durante il tuo soggiorno temporaneo in Inghilterra, puoi continuare ad utilizzare una tessera TEAM valida rilasciata dal tuo paese di origine per accedere all’assistenza sanitaria. La tessera TEAM non è un’alternativa all’assicurazione di viaggio. Dovresti anche avere un’assicurazione di viaggio o sanitaria che copra la durata del viaggio.

Si prega di consultare il sito web del governo del Regno Unito per ulteriori informazioni sull’assistenza sanitaria e sui documenti che i visitatori devono portare: https://www.gov.uk/guidance/healthcare-for-visitors-to-the-uk-from-the-eu -dal-1-gennaio-2021

Nota: l’accesso all’assistenza sanitaria in Scozia, Galles e Irlanda del Nord potrebbe essere diverso dall’Inghilterra. Per ulteriori informazioni verificare con i seguenti siti:

I cittadini dell’UE hanno bisogno di un’assicurazione di viaggio quando visitano il Regno Unito?

Il governo del Regno Unito consiglia ai visitatori che entrano nel paese di stipulare un’assicurazione di viaggio. Ciò significa che puoi richiedere il rimborso di eventuali costi sanitari che sei tenuto a pagare direttamente al tuo assicuratore.

Controlla che la tua assicurazione abbia la copertura sanitaria necessaria per poter ottenere le cure di cui potresti aver bisogno durante il tuo soggiorno.

Per ulteriori dettagli, controlla il sito gov.uk prima di partire.

I cittadini dell’UE devono sostenere un test Covid-19 prima dell’arrivo nel Regno Unito?

 Puoi trovare informazioni sui test e le regole di quarantena in vigore sulla nostra pagina Know Before You Go.

Cos’è il modulo di localizzazione dei passeggeri?

Nelle 48 ore antecedenti all’arrivo nel Regno Unito dall’estero devi completare un modulo di localizzazione dei passeggeri per fornire al governo del Regno Unito i tuoi contatti e informazioni sul tuo soggiorno.

Scopri di più su questo e altri documenti di cui i visitatori hanno bisogno per entrare nel Regno Unito.

Viaggiare con animali domestici da e verso il Regno Unito

I cittadini dell’UE possono ancora portare il proprio animale domestico nel Regno Unito?

E’ possibile portare il proprio cane, gatto o furetto in Gran Bretagna (Inghilterra, Galles e Scozia).

Il tuo animale domestico deve avere uno dei seguenti documenti quando entra in Gran Bretagna:

  • Un passaporto veterinario europeo (emesso nell’Unione Europea o nel Regno Unito prima del 1 gennaio 2021)
  • Un AHC emesso in Gran Bretagna e utilizzato per viaggiare nell’Unione Europea (che può essere utilizzato per quattro mesi dall’emissione)
  • Un certificato sanitario Britannico per animali domestici, se viaggiate da un paese “Parte 2” o “non elencato”, o un paese “Parte 1” che non rilascia passaporti per animali domestici

Il tuo animale domestico non avrà bisogno di questa documentazione se entra in Gran Bretagna da:

  • Irlanda del Nord
  • Isole del Canale
  • Isola di Man

Per viaggiare con il tuo animale domestico, dovrai seguire percorsi approvati e ti consigliamo di controllare i percorsi prima di viaggiare. I documenti e il microchip del tuo animale domestico verranno controllati all’ingresso in Gran Bretagna.

I proprietari di cani da assistenza che entrano dall’UE non devono viaggiare su percorsi approvati, ma devono notificare in anticipo al punto di ingresso per garantire che vengano effettuati i controlli appropriati.

Non è necessario viaggiare su una rotta approvata se viaggi in Gran Bretagna da:

  • Altri paesi del Regno Unito
  • Isole del Canale
  • Isola di Man
  • Repubblica d’Irlanda (EIRE)

Consulta il tuo veterinario per capire cosa devi fare prima di partire.

Scopri di più su come viaggiare in Europa con i propri animali domestici, comprese le informazioni sui viaggi da paesi non esenti da tenia.

Portare merce nel Regno Unito

Che tipo di merce possono portare i visitatori nel Regno Unito?

Alcune regole sono cambiate in merito all’ingresso di merci per uso personale da parte di visitatori UE nel Regno Unito. Scopri di più sul trasporto di merci nel Regno Unito.

Quanti soldi possono portare i visitatori dell’UE nel Regno Unito?

Se viaggi dall’UE al Regno Unito con £ 10.000 o più in contanti, dovrai dichiararlo. Scopri come prelevare contanti dentro e fuori dal Regno Unito.

Guidare nel Regno Unito

I visitatori con una patente di guida non britannica possono ancora guidare nel Regno Unito?

Se hai una patente di guida valida non britannica potrai comunque guidare nel Regno Unito. Non avrai bisogno di un permesso di guida internazionale (IDP). 

Usa questo sito per verificare eventuali requisiti aggiuntivi se hanno intenzione di guidare nel Regno Unito usando una patente di guida non britannica.

Di cosa hai bisogno se il tuo veicolo non è assicurato nel Regno Unito per guidare?

Se si dispone di un’assicurazione RC Auto emessa nell’UE, Andorra, Islanda, Liechtenstein, Norvegia, Serbia o Svizzera,  è necessario portare con sé una carta verde assicurativa, e si consiglia di portare con sé il tagliando dell’assicurazione in corso di validità.

Per essere considerata valida, la prova d’assicurazione deve essere un documento rilasciato dall’assicuratore del veicolo, che include:

  • nome della compagnia assicurativa
  • targa del veicolo o altro numero identificativo
  • periodo di copertura assicurativa

Ti consigliamo di contattare il tuo assicuratore prima del viaggio.

Se il tuo veicolo è assicurato in un paese al di fuori dell’UE, Andorra, Islanda, Liechtenstein, Norvegia, Serbia o Svizzera, ciò che dovrai fare dipenderà dal fatto che il tuo paese sia membro del sistema della carta verde.

Se il tuo paese è membro, dovrai portare con te la carta verde.

Se il tuo paese non è membro, il tuo veicolo avrà bisogno di un’assicurazione del veicolo nel Regno Unito.

Utilizzo di telefoni cellulari nel Regno Unito

I visitatori dell’UE possono utilizzare il proprio telefono cellulare nel Regno Unito?

I costi per chiamate, SMS e dati mobili nel Regno Unito e nell’UE dipendono dal tuo operatore. Ti consigliamo di informarti prima del viaggio.

DTC language & comics school: Corsi di disegno, fumetto e di lingue

Pubblicità per i nostri corsi di Lingua!

DTC offre tutti i corsi mostrati in pubblicità è non solo!
Girovagate nel sito per scoprire tutti i corsi che possiamo offrirvi solo su DTC!

Per ulteriori informazioni:

中文课程!Corsi di cinese per ragazzi dal 14 settembre

DTC apre le iscrizioni per l’anno accademico al corso di cinese ONLINE.

ETÀ STUDENTI

I nostri corsi sono aperti agli studenti delle scuole superiori

INIZIO CORSI

Da settembre a maggio con cadenza settimanale della durata di 1h.

Giorni previsti:

I Lunedì

Orari

Pomeridiano

Quali corsi?

Corso preparazione certificazione HSK 1 e HSK 2

Corso approfondimento

Per maggiori info:

Corso di Fumetti DTC

DTC inaugura per l’anno accademico il corso di fumetti ONLINE.

ETÀ STUDENTI

I nostri corsi sono aperti agli studenti dalla prima superiore all’età adulta.

INIZIO CORSI

Da ottobre a giugno con cadenza settimanale della durata di 1h 30 minuti.

Giorni previsti:

Lunedì e mercoledì : Corso Fumetto+Disegno Base

martedì e giovedì: Corso fumetto

Orari ( a scelta)

mattutini 10.30-12.00

pomeridiani 17.30-19.00

Quali corsi?

Corso Fumetto:

  1. Fumetto studio del media
  2. Generi: Comico, Horror, Sci-fi/Fantasy, Noir
  3. Mercati: Francese, Americano, Italiano
  4. Progetto Autoriale
  5. Proporsi al mercato

Corso Fumetto + Disegno Base:

  1. Anatomia
  2. Prospettiva
  3. Panneggi
  4. Composizione
  5. Colore
  6. Forme/concetti
  7. Fumetto studio del media
  8. Generi: Comico, Horror, Sci-fi/Fantasy, Noir
  9. Mercati: Francese, Americano, Italiano
  10. Progetto Autoriale
  11. Proporsi al mercato

Materiale necessario per lo svolgimento del corso

Se si lavora in Digitale: Tavoletta grafica e software per disegno

Tavolette generiche consigliate (nota: le tavolette effettivamente buone sono sopra i 100€):
– XP-PEN G430 4×3 Pollici: 25€
– GAOMON M106K – Professionale 10 x 6 Pollici: 50€

Software Consigliati:
– Clip Studio Paint: 50€ (Programma professionale utilizzato da moltissimi professionisti)
– Krita: Gratis

Se si lavora in Tradizionale: Matite, gomme, fogli a4 (anche da stampante), fogli a3, righelli o squadre, scanner, telefono o strumentazione con ottime prestazioni per scatto foto.

Nota per chi lavora in Digitale: Durante la spiegazione, a meno che lo studente non sia provvisto di 2 schermi, si consiglia di prendere appunti cartacei per mantenere la costante visione della spiegazione.

Insegnante

Il nostro insegnante è Yuri Fox.

Le sue qualifiche professionali sono:

  • Diplomato in Grafica e Comunicazione
  • Laureato alla scuola internazionale di Comics
  • Partecipato al corso di disegno del Fumetto di Giulio Pennella

Homeschooling o educazione parentale; una possibile scelta educativa

QUALI CORSI offre DTC?

corsi di in inglese

corsi di in francese

corsi di tedesco

corsi di cinese

corsi in materia artistica

Età studenti e percorso scolastico

scuola primaria

scuola secondaria di primo grado

scuola secondaria di secondo grado.

Per info, cliccare qui, scrivere un’email a info@dalystranslationcentre.net o chiamare il numero 340 3146030 per un appuntamento

perché scegliere l’educazione parentale e quali sono le caratteristiche

PREMESSA

L’obbligo di istruzione, in Italia, riguarda i bambini e i ragazzi da 6 a 16 anni e riguarda l’istruzione, non l’obbligo di frequentare la scuola pubblica o paritaria.

La scuola non è obbligatoria. Il diritto all’istruzione sì, è un obbligo al quale gli adulti vengono chiamati a rispondere in favore dei bambini.

IL MIUR afferma sul proprio sito che ‘La scuola è aperta a tutti: lo dice espressamente l’articolo 34 della Costituzione.
Un’alternativa alla frequenza delle aule scolastiche è rappresentata infatti dall’istruzione parentale conosciuta anche come scuola familiare, paterna o indicata con i termini anglosassoni quali: homeschooling o home education. Tutte queste espressioni indicano la scelta della famiglia di provvedere direttamente all’educazione dei figli. I genitori qualora decidano di avvalersi dell’istruzione parentale devono rilasciare al dirigente scolastico della scuola più vicina un’apposita dichiarazione, da rinnovare anno per anno, circa il possesso della capacità tecnica o economica per provvedere all’insegnamento parentale. Il dirigente scolastico ha il dovere di accertarne la fondatezza. A garanzia dell’assolvimento del dovere all’istruzione, il minore è tenuto a sostenere un esame di idoneità all’anno scolastico successivo. Più recentemente è stato stabilito che in caso di istruzione parentale, i genitori dello studente, ovvero coloro che esercitano la responsabilità genitoriale, sono tenuti a presentare annualmente la comunicazione preventiva al dirigente scolastico del territorio di residenza. Questi studenti sostengono annualmente l’esame di idoneità per il passaggio alla classe successiva in qualità di candidati esterni presso una scuola statale o paritaria, fino all’assolvimento dell’obbligo di istruzione. La scuola che riceve la domanda di istruzione parentale è tenuta a vigilare sull’adempimento dell’obbligo scolastico dell’alunno. A controllare non è competente soltanto il dirigente della scuola, ma anche il sindaco.’

La scuola di riferimento può opporsi e obbligare lo studente a frequentare la scuola pubblica?

L’obbligo scolastico può essere assolto:

–         Presso le scuole di Stato.

–         Presso altra istituzione scolastica parificata o autorizzata (es. Scuole Private).

–         Tramite “istruzione familiare” (detta anche scuola paterna, scuola familiare, scuola di casa, homeschooling, home education, educazione parentale…) e si intende l’attività di istruzione svolta direttamente dai genitori o da persona a ciò delegata dai genitori stessi”.

Secondo le precisazioni della nota del MIUR n. 253/2013, l’istruzione parentale non è subalterna ad alcuna autorizzazione da parte della scuola pubblica e della sua direzione didattica.

Come attivare la homeschooling e iscrizioni

I genitori devono:

–         Devono attestare di possedere i mezzi e le competenze necessarie allo svolgimento dell’incarico.

–         Devono comunicare per iscritto alla Direzione Didattica di appartenenza la loro decisione.

–         Devono presentare il proprio figlio agli esami, previa formale domanda di ammissione agli stessi, corredata del programma svolto.

Qualche (pochissime) scuole statali forniscono il modulo di richiesta direttamente dal loro sito.

questo è un facsimile:

PROGRAMMI ed esame di idoneità

Il percorso di istruzione familiare può avvalersi dei margini di personalizzazione del programma lasciati dalle indicazioni ministeriali. Il candidato privatista ha il diritto di essere esaminato sul programma che presenta e che non deve necessariamente coincidere con la programmazione dell’istituto in cui sostiene l’esame. Ha, però, il dovere di presentare un programma che rispetti le indicazioni ministeriali. La personalizzazione del programma è possibile, ma deve contenere quelli che sono i contenuti imprescindibili indicati dai programmi ministeriali. E’ quindi fondamentale per i genitori leggere attentamente questi documenti. Si sottolinea, tuttavia, che i programmi ministeriali sono non sono specifici e ben definiti: si consiglia di studiarli ed eventualmente concordare con la scuola di riferimento un percorso personalizzato e accettabile per la scuola. La scuola di riferimento non può rifiutarsi di far sostenere l’esame al bambino se i programmi presentati, pur se personalizzati, rispettano le indicazioni ministeriali. La scuola di riferimento, anche se non segue quel particolare approccio didattico, non può, in questo caso, rifiutarsi di far sostenere l’esame. 

PROVE D’ESAME

In particolare, ci si riferisce ad una modifica esplicativa datata 8 Febbraio 2021 che risponde ad alcune perplessità sorte negli anni passati e, in particolare:

Composizione commissione esame

Il dirigente scolastico nomina la commissione per gli esami di idoneità, sulla base delle designazioni effettuate dal collegio dei docenti. Per gli esami di idoneità alle classi di scuola primaria e alla prima classe di scuola secondaria di primo grado la commissione è composta da due docenti di scuola primaria ed è presieduta dal dirigente scolastico o da suo delegato. Per gli esami di idoneità alle classi seconda e terza di scuola secondaria di primo grado la commissione è composta da docenti corrispondenti al consiglio di classe dell’anno di corso per il quale è richiesta l’idoneità ed è presieduta dal dirigente scolastico o da suo delegato.

I genitori degli alunni o coloro che esercitano la responsabilità genitoriale presentano, entro il 30 aprile di ciascun anno, la richiesta di sostenere l’esame di idoneità al dirigente dell’istituzione scolastica statale o paritaria prescelta, unitamente al progetto didattico-educativo seguito nel corso dell’anno. L’istituzione scolastica accerta l’acquisizione degli obiettivi in coerenza con le Indicazioni nazionali per il curricolo, L’esame di idoneità si svolge in un’unica sessione entro il 30 giugno, secondo il calendario definito da ciascuna istituzione scolastica.

Modalità accesso all’esame

Accedono all’esame di idoneità anche gli alunni e le alunne, già iscritti in una scuola statale o paritaria del primo ciclo, che si siano ritirati dalle lezioni entro il 15 marzo dell’anno scolastico di riferimento.

Possono accedere, altresì, all’esame di idoneità per l’anno di corso successivo a quello cui possono essere ammessi a seguito di scrutinio finale, senza interruzione della frequenza scolastica, gli alunni ad alto potenziale intellettivo con opportuna certificazione attestante anche il grado di maturazione affettivo-relazionale su richiesta delle famiglie e su parere favorevole espresso all’unanimità dai docenti della classe o dal consiglio di classe.

Gli alunni in istruzione parentale sostengono annualmente l’esame di idoneità per il passaggio alla classe successiva, presso una istituzione scolastica statale o paritaria, ai fini della verifica dell’assolvimento dell’obbligo di istruzione.

Tipologie prove esame ed esito

L’esame di idoneità alle classi della scuola primaria e alla prima classe della scuola secondaria di primo grado, inteso ad accertare l’idoneità dell’alunno alla frequenza della classe per la quale sostiene l’esame, si articola in una prova scritta relativa alle competenze linguistiche, in una prova scritta relativa alle competenze logico matematiche ed in un colloquio.

L’esame di idoneità alle classi seconda e terza della scuola secondaria di primo grado si articola nelle prove scritte di italiano, matematica e inglese, nonché in un colloquio pluridisciplinare.

L’esito dell’esame è espresso con un giudizio di idoneità/non idoneità. I candidati il cui esame abbia avuto esito negativo possono essere ammessi a frequentare la classe inferiore, a giudizio della commissione esaminatrice.

Dove svolgere l’esame

Gli alunni in istruzione parentale per le classi della scuola primaria e secondaria di primo grado sostengono annualmente l’esame di idoneità per il passaggio alla classe successiva, presso una istituzione scolastica statale o paritaria, ai fini della verifica dell’assolvimento dell’obbligo di istruzione. È molto importante prendere accordi per tempo con la scuola prescelta. Talvolta le scuole fuori zona e quelle parificate si rifiutano di accogliere chi si avvale dell’istruzione parentale. Perciò è bene mettersi alla ricerca delle eventuali alternative fin da settembre, fissando un colloquio con la scuola prescelta. In caso di esame in una scuola diversa da quella di competenza, è necessario dare comunicazione alla scuola territoriale di riferimento sia della domanda d’esame sia dei risultati dell’esame. 

Gli esami di idoneità nella scuola secondaria di secondo grado si svolgono, presso l’istituzione scolastica scelta dal candidato per la successiva frequenza, in un’unica sessione speciale, che deve aver termine prima dell’inizio delle lezioni.

Riferimenti normativi:
  • Costituzione, art.30 “è dovere e diritto dei genitori mantenere, istruire, educare i figli. Nei casi di incapacità dei genitori, la legge provvede a che siano assolti i loro compiti “.
  • Costituzione, art. 34 “l’istruzione inferiore, impartita per almeno 8 anni, è obbligatoria e gratuita”.
  • Legge 5 febbraio 1992, n. 104, art. 12 comma 9 Ai minori handicappati soggetti all’obbligo scolastico, temporaneamente impediti per motivi di salute a frequentare la scuola, sono comunque garantite l’educazione e l’istruzione scolastica.
  • Decreto legislativo 16 aprile 1994, n.297, art 111 comma 2: I genitori dell’obbligato o chi ne fa le veci che intendano provvedere privatamente o direttamente all’istruzione dell’obbligato devono dimostrare di averne la capacità tecnica od economica e darne comunicazione anno per anno alla competente autorità.”
  • Decreto Ministeriale 13 dicembre 2001, n.489, art. 2 comma 1 Alla vigilanza sull’adempimento dell’obbligo di istruzione provvedono secondo quanto previsto dal presente regolamento:
    a) il sindaco, o un suo delegato, del comune ove hanno la residenza i giovani soggetti al predetto obbligo di istruzione;
    b) i dirigenti scolastici delle scuole di ogni ordine e grado statali, paritarie presso le quali sono iscritti, o hanno fatto richiesta di iscrizione, gli studenti cui e’ rivolto l’obbligo di istruzione”.
  • Decreto legislativo 25 aprile 2005, n. 76, art 1, comma 4: Le famiglie che – al fine di garantire l’assolvimento dell’obbligo di istruzione – intendano provvedere in proprio alla istruzione dei minori soggetti all’obbligo, devono, mostrare di averne la capacità tecnica o economica e darne comunicazione anno per anno alla competente autorità, che provvede agli opportuni controlli”. Pertanto, la scuola non esercita un potere di autorizzazione in senso stretto, ma un semplice accertamento della sussistenza dei requisiti tecnici ed economici.
  • Legge 27 dicembre 2006, n. 296, articolo 1, comma 622: “L’istruzione impartita per almeno dieci anni è obbligatoria ed è finalizzata a consentire il conseguimento di un titolo di studio di scuola secondaria superiore o di una qualifica professionale di durata almeno triennale entro il diciottesimo anno d’età “.
  • Decreto legislativo 13 aprile 2017 n. 62 art.23 ” In caso di istruzione parentale, i genitori dell’alunna o dell’alunno, della studentessa o dello studente, ovvero coloro che esercitano la responsabilita’ genitoriale, sono tenuti a presentare annualmente la comunicazione preventiva al dirigente  scolastico  del territorio di residenza. Tali  alunni o studenti sostengono annualmente l’esame di idoneita’ per il passaggio alla classe successiva in qualita’ di candidati esterni presso una scuola statale o paritaria, fino all’assolvimento dell’obbligo di istruzione.

住在意大利中国孩子的英语在线课程

有时英语似乎很难, 但是不是的。

重要的是使用简单易懂的教学系统。

DTC 是中国孩子的学校:我们教他们 写字, 语法, 口语 与发音。

课程

小学 Scuola primaria: 从二年

初中 Scuola secondaria di primo grado

高中 Scuola secondaria di secondo grado

DTC的课程九月开始, 每周一小时。

电子邮件》info@dalystranslationcentre.net

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: